.
Annunci online

29 novembre 2008
Dimissioni governo regionale: atto di responsabilità politica.
Le dimissioni del governo regionale sono un atto di responsabilità politica. E’ a tutti evidente che la crisi politica che ha investito il governo regionale non è un passaggio ordinario e che ad essa non è pensabile rispondere con metodi ordinari, senza assumere quelle scelte di fondo che preparino il sistema politico ed istituzionale ad essere più robusto, più coeso, più in grado di affrontare una congiuntura economico-sociale gravissima.
Ma, se di crisi politica strutturale si tratta, è necessario adeguare risposte che vadano alla radice del problema per provare a definire alleanza, missione ed assetti. E’ così che voglio leggere i giudizi duri e impietosi, che hanno motivato le dimissioni di Vincenzo Folino. Il governo De Filippo è un’esperienza di centrosinistra di un ciclo lungo che, dentro le caratteristiche e peculiarità della nostra regione, fa i conti con una crisi, per l’insieme degli accadimenti, che man mano ha incrinato l’autorevolezza della politica.
Certo non possiamo seguire certe analisi superficiali e mistificatorie, che sovrappongono ed equiparano l’instabilità del sistema politico e la nascita del PD, per risalire alle radici delle difficoltà esplose in questi ultimi tempi. Né possiamo accettare supinamente certe requisitorie, come quelle a più riprese sviluppate da Italia dei Valori e non solo, che dipingono una realtà regionale sfigurata nella quale i lucani onesti e di buona volontà non si riconoscono.
Resta la responsabilità di affrontare con consapevolezza i termini della crisi politica e di rafforzare l’impegno politico e istituzionale a fronteggiare le emergenze della crisi sociale ed economica, ridando vigore alla domanda di futuro della comunità regionale.
Ma il senso di responsabilità è necessario ma non sufficiente, al PD spetta anche e soprattutto di spingere sul terreno del cambiamento. E dunque dalla crisi politica in atto non dovranno discendere soluzioni incerte o precarie, bensì scelte chiare che guardino al futuro.
Ciò significa che dobbiamo lavorare a valorizzare nuove relazioni politiche, guardare con attenzione il campo dell’alleanza di governo, ridefinire le stesse regole della dialettica democratica regionale.
In quest’ultima direzione il governo regionale ha già avviato un lavoro importante, nell’ottica di promuovere un nuovo ed avanzato patto tra centro e periferia, tra regione e territori, tra governo e forze economiche e sociali.
Un altro terreno non più rinviabile di lavoro è quello di aggiornare il quadro delle regole istituzionali, dando una nuova veste allo statuto regionale e provando ad aprire una riflessione serena, senza reticenze e calcoli di parte, su la legge elettorale regionale fondata sulla preferenza unica, che uccide nella culla ogni ipotesi di aggregazione e semplificazione del quadro politico, di selezione e mobilità della classe dirigente.
So bene che le regole da sole non bastano a fare la politica, ma anche da queste bisogna trarne vitalità democratica e traiettorie politiche sulle quali riformare lo spirito pubblico ed elevare l’etica della responsabilità.
Su questa strada il PD può riprendere a camminare senza ansie da risultato ma avendo in testa il porto dove attraccare la nave, anche in acque che oggi si presentano agitate.
Al Presidente De Filippo il compito di lanciare, anche a nome e per conto del PD, questa nuova sfida. A tutto il gruppo dirigente del PD, che nei prossimi giorni tirerà le somme di una riflessione collegiale negli organi ufficiali del partito, l’imperativo di sostenere con convinzione e lealtà l’enorme sforzo di coesione e di creatività politica che la situazione richiede.
Per quanto mi riguarda, continuerò a svolgere quella funzione di unità di indirizzo e di sintesi politica che mi è stata affidata e che sento il dovere di portare a compimento per riaffermare il primato ed il prestigio politico del PD nella realtà della Basilicata.



permalink | inviato da pierolacorazza il 29/11/2008 alle 18:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa
28 novembre 2008
un occhio al blog e un orecchio al telefono
Anche in queste ore febbrili, in cui il telefono scoppia, cerco di mantenere un velocissimo occhio al blog. Mi consentirete, però, non non rilasciare dichiarazioni ufficiali ma mantenere solo aperto uno spazio pubblico alla vostra riflessione, in un momento molto intenso che vivo tanto sul piano politico quanto su quello umano. Vorrei dire molte cose ma  la responsabilità della guida del partito me lo impedisce.
Una sola cosa, però: sarebbe davvero dignitoso che ognuno si assumesse apertamente la responsabilità delle proprie considerazioni, così come continuamente faccio io.



permalink | inviato da pierolacorazza il 28/11/2008 alle 16:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
26 novembre 2008
Primarie giovani Pd. Straordinario risultato
(25.11.2008) - A Potenza la conferenza stampa di presentazione dei risultati delle primarie dei Giovani democratici, che ha visto al partecipazione di oltre 10.000 ragazzi. E' la forza del futuro.


Potenza, sede regionale Pd, un momento della conferenza stampa



permalink | inviato da pierolacorazza il 26/11/2008 alle 19:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
21 novembre 2008
A Palazzo alla presentazione di "Territori in rete"
(19.11.08) - A Palazzo San Gervasio per la presentazione dell'associazione "Territori in rete" con l'On. Goffredo Bettini

 
Palazzo San Gervasio, ulcuni momenti dell'iniziativa



permalink | inviato da pierolacorazza il 21/11/2008 alle 9:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
19 novembre 2008
A Matera all'iniziativa della Fondazione "BasilicataFuturo"
(18.11.2008) - Matera, alle Monacelle per la presentazione del libro "Storia e destino"

 
Complesso Le Monacelle, due momenti dell'incontro



permalink | inviato da pierolacorazza il 19/11/2008 alle 16:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
17 novembre 2008
Il futuro della Basilicata reclama responsabilità

In questi animati giorni del PD di Basilicata, ho scelto di non fare nessuna dichiarazione per evitare che, nel tentativo di spegnere i fuochi, ulteriore benzina potesse contribuire ad alimentarli.
L’ho fatto anche per provare a segnalare che nuoce a tutti il messaggio di un PD agitato nel mentre la crisi industriale e la perdita di posti lavoro, la difficoltà di arrivare a fine mese e la richiesta di un maggior rigore e trasparenza toccano gli italiani e i lucani.
Il governo Berlusconi sta dimostrando di non avere le risposte per affrontare questa crisi finanziaria e la recessione nella quale l’Italia è caduta. Scuola, università, Mezzogiorno, crisi industriale, carovita, sono solo alcuni dei capitoli che anche nella nostra regione corrono il rischio di devastare un sistema produttivo e sociale fragile, esposto ai venti della globalizzazione. E se a questo aggiungiamo il tentativo di rapina delle risorse di cui la Basilicata dispone, in primis quella energetica, e la privazione ad un territorio di essere protagonista di scelte che riguardano il proprio futuro - vedi la nomina del commissario del Parco Val d’Agri – il pericolo è davvero grande.
Ancor di più, quindi, è il momento della responsabilità, dello scatto di reni di una classe dirigente che deve saper riportare nei luoghi della discussione politica posizioni, legittime aspirazioni e, per quanto mi riguarda, tempi e metodologie trasparenti e collegiali.
Nel momento della responsabilità, ognuno faccia ciò che è chiamato a fare ed insieme sforziamoci per operare per le emergenze di oggi e per la speranza di domani.
Anche la discussione di questi ultimi giorni mi pare più referendaria che politica: quasi che con un si o con un no, o con un forse, si potessero determinare il destino collettivo e le sorti individuali. Al centro della motivazione e dell’azione dei democratici lucani ci deve essere la costruzione del futuro della Basilicata, con quale alleanza e con quali candidati.
Evitiamo che un sassolino possa trasformarsi in un macigno per l’appesantimento di un dibattito che corre il rischio di rassegnarsi alla litigiosità, compromettendo gli sforzi del presidente De Filippo, del Governo regionale e di tutti i rappresentanti politici ed istituzionali, dal Parlamento ai più piccoli comuni. Si corre il rischio anche di minare il faticoso lavoro di questo anno in cui il Pd si è radicato e ha definito le sue regole, i suoi luoghi di discussione fuori dalle logiche degli ex e dei post. Ma anche questa sarà materia di riflessioni politiche della Direzione del partito.
In questo quadro, se le posizioni dell’Udc e di Sinistra Democratica dovessero correre il rischio di intrufolarsi dentro il dibattito del Pd, a noi tocca evitare un tale pericolo di ingerenza. Se, invece, come speriamo, l’invito è quello di riprendere il corso del lavoro avviato e riposizionarlo su basi più corrette, evitando che le nostre discussioni possano dare l’idea di mortificare o di strozzare il dibattito, allora ci sentiamo di dire che tocca a tutti gli attori, ed esponenti del Pd innanzitutto, di aiutare questo nuovo corso della politica lucana.
Appellarsi alla responsabilità non è una posizione pilatesca ma ciò che da ogni parte di questa regione, da una fabbrica che chiude o da un disagio che emerge, da un imprenditore che rischia o da una famiglia che soffre, ci viene chiesto. Appellarsi alla responsabilità significa affrontare le questioni nei luoghi deputati. In questi luoghi, in primis la Direzione regionale del partito, proverò a motivare una discussione franca ed approfondita, per condividere una strategia e un percorso che ci accompagnino alle prossime scadenze amministrative.




permalink | inviato da pierolacorazza il 17/11/2008 alle 10:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
15 novembre 2008
...a Potenza e Matera...

(14.11.08) - A Potenza alla presentazione delle attività della Fondazione BasilicataFuturo


Potenza, sede Assostampa, conferenza stampa

 (14.11.08) - A Matera alla presentazione dell' "Associazione360" con Enrico Letta

 
Matera, Hotel San Domenico, alcuni momenti dell'intervento




permalink | inviato da pierolacorazza il 15/11/2008 alle 11:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
12 novembre 2008
A Potenza all'iniziativa con il Pres. Raffaele Cananzi
(11.11.2008) - Insieme al Pres. Raffaele Cananzi all'iniziativa. "Ripartire dai poveri. Il bene comune e i compiti della politica".


Potenza, Hotel Vittoria - un momento dell'intervento



permalink | inviato da pierolacorazza il 12/11/2008 alle 10:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
9 novembre 2008
...a Palazzo e Brienza...
(08.11.08) - A Palazzo con l'On. Gero Grassi per un'iniziativa sulla sanità

 
alcuni momenti dell'incontro


 (08.11.08) - A Brienza per la presentazione del libro sul Presidente Verrastro

 
l'intervento all'iniziativa                                              l'intervista alla Nuova TV



permalink | inviato da pierolacorazza il 9/11/2008 alle 18:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa
6 novembre 2008
La mia solidarietà a Don Marcello Cozzi

Solidarietà a Don Marcello Cozzi, che ieri ha ricevuto due proiettili in una busta anonima. E’ dovere di tutti respingere con forza ogni atto intimidatorio contro tutte quelle persone che lavorano per difendere i valori della legalità e della giustizia ed esortare a continuare questa battaglia supportati da istituzioni e popolo lucano.




permalink | inviato da pierolacorazza il 6/11/2008 alle 14:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre   <<  1 | 2  >>   dicembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Profilo Facebook di Piero Lacorazza

5 dicembre 2008
Relazione alla Direzione regionale del Pd

21 ottobre 2008 - Così non va
Relazione alla presenza di Bersani a Potenza 


10 novembre 2007 - nasce il Pd Basilicata
Relazione alla prima Assemblea costituente

16-17 novembre 2007 - Matera
Relazione alla conferenza programmatica dei Ds

I documenti di sintesi
Il documento finale



Il volo dell'angelo.
Castelmezzano, 2 agosto 2008


Festa Democratica.
Oppido Lucano, 20 agosto 2008


Miglionico, 8 agosto 2008